Your House Gin

Mentre bevitori di vodka e gin può essere controversa, come democratici e repubblicani, i due spiriti stessi non sono poi così diversi. In effetti, si potrebbe sostenere che gin è stato veramente il primo vodka aromatizzata.

Non c’è da vergognarsi, in quanto: Infondendo alcol con erbe, spezie e altre erbe crea un liquore meravigliosamente complesso che è a casa in cocktails diversi come il Martini e il Singapore Sling.

Significa anche che si può preparare una partita da soli molto facilmente (e legalmente) nella vostra cucina. Bacche di ginepro (che potete trovare in molti supermercati) sono un must, come il loro gusto dolce e Piney definisce gin, ma oltre a questo, le scelte di bucce di agrumi e cetrioli al pepe nero e zenzero root-sono praticamente infinite.

Ispirato dalle possibilità, ci siamo rivolti a tre gin-making barman di tutto il paese e ha tre formule uniche per provare.

Al Lounge Swann in Philadelphia Four Seasons Hotel, potrete gustare gin Michael Haggerty, che è audace e assertivo, con pompelmo e chiodi di garofano al centro della scena azienda. Egli usa anche per sostituire whisky in Fashioneds Vecchi.

Keri Levens, direttore del vino al ristorante Aquavit famoso di New York, non è estranea a infusioni: Il suo menu offre un assortimento stagionale di rotazione da 10 a 12 diversi elisir fatti in casa. E la sua tre-ingrediente Juniper e Limone Aquavit è come gin ridotta alla sua essenza più spoglia. Si suggerisce con l’intruglio in un Negroni.

Fresh verbena parte dal giardino delle erbe proprio suo stabilimento sono il segreto del G-Funk Gin (nella foto sopra) sognato da Paolo Sanguinetti a Ray e Bar Stark, l’elegante ristorante presso il Los Angeles County Museum of Art. La verbena conferisce al prodotto finito una nota dolce vegetale che è meglio evidenziato in un semplice Gin & Tonic.

Non importa quale ricetta gin fai, basta non potranno mai comprare una bottiglia vecchia di nuovo regolare.
Swann Lounge Gin

Contributo di Michael Haggerty
INGREDIENTI:

1 (1,75 L) flacone 100 a prova di vodka (come Smirnoff Label Blue)
2 cucchiai di bacche di ginepro
1 cucchiaino di semi di coriandolo
Bucce di 2 pompelmi
Buccia di 1 limone
Buccia di 1 arancia
4 chiodi di garofano
0,5 cucchiaino di radice di angelica
0,25 cucchiaino di corteccia di cassia
.25 Cucchiaino di semi di finocchio

PREPARAZIONE:
Versare la vodka in un grosso vaso o ciotola. Mettere gli ingredienti restanti in un sacchetto di mussola (o legarli in un pezzo di garza). Immergere nella vodka e lasciar riposare per 3 giorni. Togliere il sacco e rebottle il liquido.
Juniper e Limone Aquavit

Contributo di Keri Levens
INGREDIENTI:

1 (750 mL) bottiglia di Vodka
Buccia di 1 limone
.5 Tazza di bacche di ginepro

PREPARAZIONE:
Aggiungere tutti gli ingredienti per un grande vaso o una ciotola e lasciare riposare a temperatura ambiente per 2 o 3 settimane. Filtrare e conservare in frigorifero.
G-Funk Gin

Contributo di Paul Sanguinetti
INGREDIENTI:

0,5 L Lukusowa Vodka
0,5 L Akvinta Vodka
5 grandi o 10 piccole foglie di erba cedrina
Bucce di 2 limoni
Bucce di 2 arance
Bucce di 2 pompelmi
2 baccelli di anice stellato
1 cucchiaio di semi di cumino
.5 Tazza di bacche di ginepro

PREPARAZIONE:
Aggiungere tutti gli ingredienti per un grande vaso o altro contenitore di vetro. Coprire e conservare in frigorifero per 24 a 36 ore. Versare attraverso un filtro a maglie larghe e un imbuto rivestito con garza in una bottiglia da litro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...