Art of the Aperitif

20131205-130725.jpg
Mi piace quando qualcuno mi lezioni su vermouth.
E ‘successo un paio di volte di recente, un paio di settimane fa, quando un ragazzo seduto al bar a Zig Zag ha deciso che era suo dovere come un cocktail geek per mettere questo sconosciuto casuale seduto accanto a lui (me) sulla strada per bere bene mettendo in relazione che così tante persone – me compreso – sono ignoranti di come conservare correttamente vermouth e troppo pigro per capire le differenze tra i diversi stili, e, più recentemente, nei commenti su Martini della scorsa settimana postare sopra a Serious Eats.
Quando dico che mi piace essere tenuto lezioni su questo, non sto scherzando (beh, non del tutto). Mentre ho scritto su vermut e aperitivo vini un paio di volte nel corso degli anni, e preparato una presentazione su vermouth per l’ultimo anno Tales of the Cocktail, lo apprezzo quando qualcuno offre fino bit randagi di conoscenza di una classe di bevande che, appena a pochi anni fa, nessuno in realtà ha dato un cazzo.
Beh, estranei docenza casuali, facciamo una cosa assolutamente chiaro: io do un cazzo di vermouth e vini da aperitivo – in parte perché sono deliziosi, in parte perché sono una componente assolutamente essenziale nel mondo di cocktail, ma soprattutto perché, quando si giunto fino ad esso, vini da aperitivo sono così fottutamente cool – e, se sei un drink Geek zapping su un cocktail a casa, o un barista che ama conoscere realmente gli ingredienti con cui stai lavorando e il modo migliore per servirli , una conoscenza di base di vermouth e aperitivo è importante quanto conoscere le differenze tra bourbon e whisky di segale o bevande che deve essere agitato e che dovrebbe essere mescolati.
Un paio di settimane fa ho scritto un pezzo per il San Francisco Chronicle sulla classe di vini da aperitivo noti come quinquinas e Chinati, che comprende marchi famosi come Dubonnet e Lillet insieme con i nuovi arrivi negli Stati Uniti come Bonal Gentiane-Quina e Cocchi Aperitivo Americano. Per scavare ancora più a fondo l’intera classe dei vini aperitivi, liquori e cocktail, il 24 luglio sarò raggiunto da Neyah Grande per la nostra sessione, Arte Aperitivo, a Tales of the Cocktail a New Orleans.
Le probabilità sono, se stai leggendo questo blog (sto assumendo ho ancora i lettori dopo le mie recenti abitudini di blogging scadenti), sei già familiarità con il modo in cui un cocktail aperitivo classico come un Negroni può sparare il palato in preparazione per un pasto. Ma il mondo degli aperitivi è ampio, e soprattutto oggi, con più vini aperitivi e liquori che si presentano sul mercato, i tempi sono maturi per davvero scavare nella categoria. Discuteremo alcuni dei precedenti di questi vari prodotti, insieme ad alcuni modi classici di preparazione e di consumarli, ma anche noi non vogliamo rimanere bloccati nel fango della storia – aperitivi sono una categoria vivente di bevande, e fornire un entusiasmante selezione di sapori e carattere da introdurre nelle nuove bevande, tutti progettati per decollare l’appetito dei vostri ospiti. Saremo tocchiamo alcuni dei modi fisici di questi tipi di bevande provocano il palato, e il modo in cui un buon aperitivo rende effettivamente il gusto cibo migliore. E poiché queste bevande sono inferiori in alcool, e sono consumati all’inizio di un pasto, buoni aperitivi possono giocare un ruolo nell’aiutare il lato economico di un bar o un ristorante.
Comunque, queste sono alcune cose che stiamo pianificando toccando durante la nostra sessione, insieme versando un paio di cocktail e degustazione campioni di vini da aperitivo compreso Noilly Prat Ambre vermouth e il nuovo (negli Stati Uniti) Martini Rosato vermouth. Se hai intenzione di ritrovarsi a New Orleans il prossimo mese, venite a check-out.
By http://www.cocktailchronicles.com

Annunci

Immagini microscopiche di bevande alcoliche

Immagini microscopiche di bevande alcoliche

Tutte queste foto impressionanti di bevande alcoliche al microscopio scoprire gli elementi che costituiscono alcuni dei nostri tipples preferiti. Come per le foto di fiocchi di neve, bevanda ogni è unico, mentre di seguito osservato quando l’ingrandimento circa 1, 000 volte al microscopio ad alta tecnologia di laboratorio. Creato da Bevshots societario negli Stati Uniti, questi sono disponibili come opere d’arte per potenziali acquirenti che riconoscono la bellezza nascosta di bevande alcoliche. Facendo i piccoli elementi che definiscono la maggior parte delle bevande popolari come la vodka, pina colada e Chablis. «Che cosa si può vedere nelle immagini ingrandite sono i carboidrati Crystalised che sono diventati zuccheri e glucosio,” descritto Lester Hutt, 35 anni, il fondatore di Bevshots. Egli descrive: “Ogni immagine è stata creata utilizzando una pipetta di ogni bevanda particolare e spremitura una goccia in una diapositiva. Poi le goccioline sono lasciati ad asciugare e la slitta è posto sotto il microscopio e una foto scattata.” Ci vorrà circa 4 settimane per l’alcole ad asciugarsi completamente nel contenitore ermetico, e la procedura completa può richiedere circa 3 mesi.
Vodka and tonic

image

Whiskey

image

Vodka

image

Tequila

image

Sake

image

Pina Colada

image

Martini

image

Dry Martini

image

Champagne

image

Red wine

image

German Pilsner

image

Coca Cola

image

Absolut Vodka

Absolut è una marca svedese di vodka, della V&S Group, prodotta a Åhus, Scania nel sud della Svezia.

La produzione ad Åhus di vodka è una tradizione di quattro secoli, Absolut è stata creata nel 1879 dall’imprenditore Lars Olsson Smith. Absolut è la terza più grande marca degli alcolici nel mondo dopo Bacardi e Smirnoff, venduta in 126 paesi. Il più grande mercato di esportazione sono gli Stati Uniti dove nel 2003 sono stati venduti circa 73 milioni litri. Più di 40% della vodka importata negli U.S.A.. è Absolut.

Origine del nome:

Il nome Absolut fu inventato nel 1879 dall’imprenditore Lars Olsson Smith. Smith ha introdotto la distillazione frazionata che produce liquore senza fuselöl in Svezia nel 1877, sotto il nome di Tiodubbelt Renadt Brännvin (Vodka Purificata Composta di dieci parti). Il termine Brännvin (letteralmente “vino bruciato”) è analogo al tedesco Branntwein, ed è usato anche in Norvegia, in Danimarca ed in Islanda. Il nome viene cambiato in Absolut Rent Brännvin (Vodka assolutamente pura) da Smith per introdurre sul mercato il suo prodotto molto migliorato. Smith ha sfidato il monopolio dei liquori di Stoccolma con la sua vodka. La vodka venne venduta ad un prezzo più basso del prodotto del monopolio, appena al di fuori dei confini cittadini. Smith ha offerto persino delle gite in barca gratis fino alla distilleria, e cosi la vodka gli ha reso una fortuna. Nel 1917 l’industria dell’alcool in Svezia è stata monopolizzata dal governo svedese. La vodka allora è stata venduta in tutta la nazione sotto il nome Absolut Rent Brännvin. Il nome è cambiato in alcuni periodi in Renat Brännvin o Absolut Rent Brännvin. Il vecchio nome Absolut viene reintrodotto nel 1979 per la gamma di vodka di prezzo superiore e cosi diventa Absolut Vodka. Renat è ancora un eufemismo per gli spiriti in Svezia, ed è il nome di un’altra vodka prodotta da Vin & Sprit.

Mercato:

La fama di Absolut è dovuta alla relativa campagna pubblicitaria di fondo, creato dall’agenzia di pubblicità TBWA, sulla base della figura distintiva della bottiglia. Iniziando intorno al 1980 con il fotografo Steven Bronstein, con circa 1500 immagini. Le immagini caratterizzano frequentemente le bottiglie nel centro e evidenziano il titolo “ABSOLUT ____”. alla parte inferiore.

Varietà Absolut:

  • Absolut VODKA (etichetta blu)
  • Absolut VODKA (etichetta rossa)
  • Absolut PEPPAR (lanciata nel 1986)
  • Absolut CITRON (Limone lanciata nel 1988)
  • Absolut KURANT (Ribes nero lanciata nel 1992)
  • Absolut MANDRIN (Arancia e Mandarino lanciata nel 1999)
  • Absolut VANILIA (Vaniglia lanciata nel 2003)
  • Absolut RASPBERRI (Lampone lanciata nel 2004)
  • Absolut APEACH (Pesca lanciata nel 2005)
  • Absolut RUBY RED (Pompelmo lanciata in giugno 2006).
  • Absolut PEARS (Pera lanciata in gennaio 2007).
  • Absolut NEW ORLEANS (Mango e Pepe nero lanciata in agosto 2007). Questa è una Speciale Edizione in una serie annuale. 100% dei profitti va verso il litorale del golfo
  • Absolut 100 (bottiglia nera, lanciata nel 2007))
  • Absolut LEVEL, lanciata nel 2004, è una vodka di super-premium creata esclusivamente e venduta da Absolut.
  • Absolut DISCO
  • Absolut GOLD (edizione speciale)

Ron Zacapa

l Ron Zacapa Centenario è un rum guatemalteco prodotto dalla Licorera Zacapanenca S.A. di Zacapa. Dal 2008 è distribuito da Diageo[

Venne prodotto per la prima volta nel 1976 per celebrare il centenario della fondazione della città di Zacapa in Guatemala.

Lo Zacapa Centenario è un rum agricolo: diversamente dai rum industriali (che utilizzano la melassa di canna da zucchero), è prodotto dalla fermentazione e distillazione del puro succo di canna detto miel virgen. È invecchiato secondo il sistema solera che prevede la miscelazione di rum con diverso grado di invecchiamento in più botti di rovere che precedentemente ospitavano bourbon, sherry e porto. Il Centenario è quindi costituito dalla miscela di rum sino a 25 anni di invecchiamento che avviene presso la cantina di Quetzaltenango a 2300 metri di altitudine.

Varietà:

  • Ron Zacapa centenario 15 – con gradazione alcolica del 40%, contiene rum invecchiati sino a 15 anni
  • Ron Zacapa centenario 23 – con gradazione alcolica del 40%, contiene rum invecchiati sino a 23 anni
  • Ron Zacapa centenario 23 Etiqueta Negra – edizione speciale prodotta in quantità limitata, con gradazione alcolica del 43%, contiene rum invecchiati sino a 23 anni
  • Ron Zacapa centenario XO – con gradazione alcolica del 40%, contiene rum invecchiati sino a 25 anni

Premi:

Il rum Zacapa Centenario ha vinto dal 1998 al 2001 l’International Rum Festival Tasting Competition ed ha ottenuto un punteggio di 98/100 dagli assaggiatori del Beverage Tasting Institute di Chicago.

Il rum più adatto per la preparazione di cocktail è lo Zacapa Centenario 15.

Zacapa Mojito

  • 2 dosi di Ron Zacapa Centenario 15 anni
  • Succo di due limoni
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna
  • Foglie di menta

 

Honey Martini

  • 2,5 dosi di Ron Zacapa Centenario 15 anni
  • 1 cucchiaino di miele
  • Succo di mezzo limone

 

Venduta una bottiglia di Bombay Sapphire in Swarovski

La prima bottiglia in Swarovski del gin Bombay Sapphire, distribuito da Bacardi, è stata venduta per 4.300 dollari. Questa è la più grande di una linea di quattro esemplari decorati con i preziosi corpi ornamentali multicolore.L’acquisto è stato effettuato da un compratore australiano, che ha ritirato il lotto presso l’aeroporto internazionale di Melbourne. A rendere speciale la bottiglia, creata da Yves Behar, sono i 15 mila cristalli Swarovski della faccia esterna, il cui innesto alimenta un piacevole gioco di seduzioni.

image

Misterioso businessman brinda in un locale con 200.000 dollari di bottiglie

image

Non è la prima volta che sentiamo parlare di spese folli da parte di paperoni e vip per festeggiare occasioni particolari nei locali notturni; non è stato da meno un misterioso uomo d’affari che qualche sera fa in un locale ha speso una cifra enorme per un’occasione sicuramente speciale, ma di cui non conosciamo i dettagli.Abbiamo però i particolari dello scontrino pagato (lo trovate dopo il salto), che testimoniano la voglia di festeggiare dell’anonimo businessman.A fare impressione non è soltanto la cifra finale, superiore ai 200.000 dollari, ma anche il primo acquisto della serata, una bottiglia di Armand de Brignac Midas per cui il paperone ha speso ben 125.000 dollari!L’occasione per brindare doveva essere davvero unica!

image

Bacardi festeggia 150 anni con un imbottigliamento speciale

Per festeggiare nel migliore dei modi i suoi 150 anni Bacardi mette in commercio il Ron Bacardi, de Maestros de Ron, Vintage, MMXII.Il Bacardi MMXII Vintage ha una gradazione di 43% e sarà disponibile in soli 200 esemplari di decanter in vetro soffiato in modo completamente artigianale. Il decanter raffigura la palma da cocco che fu piantata davanti alla distilleria a Santiago di Cuba e conosciuta col nome di El Coco, diventata il simbolo della famiglia Bacardi e riferimento alle loro origine cubane. La famiglia rimase a Cuba fino alla rivoluzione di Castro, durante la quale la fabbrica fu confiscata e nazionalizzata. I Bacardi spostarono quindi la sede legale alle Bahamas, con impianti a Porto Rico e in Messico.

image